Fried Rice ZenPasta

by

Buongiorno!

Oggi vorrei darvi qualche spunto e consiglio per affrontare al meglio le fantomatiche giornate lowcarb, che tutti quanti, in vista dell’estate, ci troviamo a dover fronteggiare. Io ad esempio, nei giorni in cui non mi alleno in sala pesi (c.d. giorni off), ho i carboidrati leggermente più bassi rispetto ai giorni on, e pur essendo consapevole che riempirsi di verdura non conferisca il medesimo senso di sazietà di un bel piatto di pasta ricco di carboidrati, mi ritrovo spesso a mangiare tante fibre al fine di ingannare la mente e non cedere alle tentazioni.

Qualche tempo fa avevo provato i Rigataki, e avendoli apprezzati, ho deciso di sperimentare anche il riso ZenPasta.

Ho provato a replicare il famoso fried-rice cinese ed il risultato è stato strepitoso oltre che super voluminoso e saziante! Questo riso, a differenza di quello normale, essendo costituito da konjac, una pianta utilizzata nell’alimentazione giapponese, è privo di carboidrati ed apporta pochissime calorie, inoltre in cottura assorbe acqua ed il suo volume aumenta di oltre 4 volte (50 g secchi diventano circa 225 g), per questo con un piatto del genere siamo in grado di ingannare, nei limiti del possibile, la mente.

Il Konjac, costituito dal glucomannano, la fibra solubile più viscosa presente in natura, in presenza di liquido, forma un gel compatto, appunto “viscoso”, di elevata densità, in grado di assorbire fino a 100 volte il suo peso in acqua. Il konjac, oltre all’elevato potere saziante, è altamente diuretico ed è in grado di favorire l’allontanamento dei grassi di riserva, infine a secondo alcuni studi americani sarebbe in grado di ridurre il colesterolo cattivo (LDL) e regolare i livelli di glicemia nel sangue.

I valori nutrizionali per 100 g di prodotto reidratato (dopo la cottura) sono i seguenti:

38,2 kcal – 0,11 P – 0,66 C – <0,1 F – 17,6 Fibre

Come vi dicevo ho voluto provare il c.d. fried-rice (che avevo già fatto nella versione fit con il riso basmati) in versione vegetariana in quanto non ho aggiunto il prosciutto cotto come nella ricetta originale.

Ingredienti:

  • 50 g di risino ZenPasta
  • 100 g di piselli
  • 1 uovo
  • 10 ml di olio extra vergine d’oliva
  • sale, pepe e aglio q.b.

Procedimento:

  1. Cuocete in abbondante acqua non salata il rissino Zenpasta per circa 12 minuti, non preoccupatevi se lo lasciate più a lungo in quanto non scuoce;
  2. Nel frattempo in una padella cuocete i pisellini con acqua, sale, un pizzico di pepe (opz.) e un qualche spicchio di aglio;
  3. Una volta cotto il riso, scolatelo e trasferitelo in padella insieme ai piselli, sbattete un uovo e mescolate bene il tutto, saltate in padella per qualche minuto;
  4. Versate il vostro fried-rice in un piatto e conditelo con olio extravergine d’oliva (rigorosamente a crudo!) ed il vostro pranzo vegetariano lowcarb è servito!

Macro del fried-rice: 314 kcal – 10 C – 15 F – 13 P 

4 Responses
  • greta
    maggio 12, 2017

    Ciao! Grazie per la ricetta. Mi sai dire dove posso trovare gli shirataki?
    Grazie

    • FBfitnessfreak
      maggio 12, 2017

      Ciao! Si se clicchi sul link verrai indirizzata al sito che li vende

    • FBfitnessfreak
      maggio 17, 2017

      Ciao trovi il link diretto nell’articolo!

      • greta
        maggio 17, 2017

        grazie!

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *