fbpx

Pangoccioli Fit

Pangoccioli Fit

PANGOCCIOLI FIT


Ingredienti

  • 400 g farina 00
  • 100 g farina di riso
  • 2 uova
  • 200 g di polpa di mela
  • 200 ml di latte vegetale
  • 1 bustina di lievito vanigliato
  • 30 g di gocce di cioccolato fondente
  • 30 g di gocce di cioccolato bianco

Procedimento

  1. Unire gli ingredienti secchi: farina e lievito
  2. Aggiungere la polpa di mele, le uova, il latte e mescolare bene
  3. Impastare fino a ottenere un panetto compatto, liscio e poco appiccicoso
  4. Lasciare riposare per 30 minuti circa
  5. Dividere in 9 panini, aggiungere le gocce di cioccolato nella proporzione che più si desidera
  6. Infornare e cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi per 30 minuti

I vostri pangoccioli fit super soffici sono pronti, pronti per essere gustati in compagnia perché la felicità non è tale se non è condivisa.


VALORI NUTRIZIONALI PER PORZIONE (1/9):

kcal 259 – grassi 4,3 g – carboidrati 47,5 g – proteine 7,1 g


Questa mattina mentre cucinavo ero molto malinconica, così mi sono messa a scrivere e, come sempre, una volta finito, ero una persona nuova… non voglio trasmettere malinconia o tristezza anche perché sono di buon umore, ma voglio comunque condividere ciò che questa mattina, mentre cucinavo ho pensato, provato e vissuto.

Questa notte mi sono svegliata alle 3 per gli incubi. Da bambina nessuno mi aveva mai detto che la vita sarebbe stata una fregatura del genere.

Che il prezzo da pagare per diventare grandi e adulti sarebbero state preoccupazioni tali da farti svegliare nel cuore della notte, apparentemente senza un perché, che le aspettative sono tante, ma le delusioni ancora di più.

Che gli obiettivi si raggiungono a suon di sacrifici.

Che le amicizie sono forti ma se non ti impegni si spezzano.

Che gli amori nascono ma prima o poi tramontano.

Che non sempre i sentimenti sono corrisposti.

Che la felicità esiste ma porta con sé anche un po’ di tristezza.

Me l’avevano detto a scuola, me l’avevano suggerito i libri, e prima ancora me l’aveva rivelato Leopardi col suo “Sabato del villaggio”.

Che l’aspettativa è l’attesa sono le uniche cose che abbiamo.

Ma certe emozioni le comprendi e le accetti solo quando le provi in prima persona.

Speri sempre in un lieto fine.

Chi lo sa, forse la vita è solo speranza.

 

 

Please follow and like us:
No Comments

Post A Comment

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)